Social selling

Social selling

Social Selling: il valore dei rapporti

Largamente basate sui social media, le attività di social selling prevedono l’interazione diretta tra addetti alle vendite e prospect. Le attività di social selling hanno lo scopo principale di creare rapporti significativi e favorire la fidelizzazione nel tempo, accompagnando dolcemente il cliente lungo le varie tappe del customer journey e dunque agevolando i processi di conversione di cui abbiamo parlato anche negli articoli dedicati al social marketing.

Non bisogna dunque confondere la complessa e delicata arte del social selling con pratiche di vendite push che rincorrono potenziali clienti sui social o cercano di aumentare la customer base aggiungendo amici random su Facebook. Nelle attività di Social Selling è sempre centrale il valore dei contenuti e delle interazioni, finalizzati a consolidare l’immagine del brand, ad accrescere l’awareness e a ottenere dati e informazioni che, nel tempo, facilitino la vendita. Altro elemento cruciale delle attività di Social Selling è infatti proprio il tempo, come nella costruzione di ogni rapporto solido destinato a durare a lungo.

Social Selling: l’evoluzione del Digital marketing

Il Social Selling rientra tra le tante possibili tecniche di digital marketing basate sull’uso dei social network. Questi ultimi vengono utilizzati:

  • come fonte di informazioni sui potenziali clienti;
  • come medium di interazione continuativa diretta con leads, prospect e clienti;
  • come strumento di ricerca e creazione di collegamenti;
  • come mezzo di consolidamento e mantenimento delle relazioni attraverso interazioni significative, basate soprattutto sulla condivisione di contenuti di valore, utili e pertinenti.

Che cosa fa il Social Seller

I compiti del Social Seller sono trasversali a diverse aree: più di un SMM puro, il Social Seller ha infatti anche compiti legati al (digital) customer care. Nello specifico, le principali attività del Social Selling includono:

  • Conquistare l’attenzione di potenziali clienti adottando tecniche di tipo PULL (non PUSH). Per fare un esempio di tecnica PULL (che il Social Seller non utilizza), pensa a chi invia messaggi non richiesti in DM che spesso vengono considerati spam. Al contrario, le tecniche PUSH si basano sull’attirare l’attenzione dei potenziali clienti, facendo in modo che siano loro a cercare noi: ad esempio possiamo postare video in cui presentiamo la nostra attività, i prodotti o servizi che proponiamo, oppure interagire nei gruppi di interesse;
  • La pubblicazione di contenuti di valore pertinenti, coerenti e interessanti per il pubblico di riferimento. Questo tipo di attività è in parziale overlapping con le attività di social media marketing, ma in questo caso l’obiettivo è specificamente la lead generation.
  • Utilizzare i diversi strumenti e spazi messi a disposizione dalle piattaforme social per interagire con i potenziali clienti: dalle stanze ai gruppi di Facebook, dai commenti sotto i post al messenger e così via.

Qualche consiglio per avvicinarti al Social Selling

Da dove iniziare a fare Social Selling? Sicuramente questo modo evoluto di usare i new media non può prescindere da una buona strategia di Social Media Marketing e in generale di Comunicazione web e social. Come abbiamo visto, però, ha le sue specificità. Ecco alcuni consigli per iniziare a fare social selling:

  • Metti a fuoco la brand identity e condividi una serie di contenuti coerenti, significativi e pertinenti, che abbiano un buon potenziale di engagement.
  • Utilizza tutti gli strumenti di cui disponi per intercettare potenziali clienti, acquisire informazioni e stabilire contatti che potranno evolversi in relazioni significative.
  • Segui i tuoi potenziali clienti nel loro ambiente, traccia tutte le conversazioni online che possono riguardare il tuo brand, interagisci e partecipa alle conversazioni, anche nei gruppi, individuando tutte le opportunità di interazione rilevanti.
  • Crea legami e rapporti significativi: qui conta più la qualità che la quantità e l’obiettivo non è solo la vendita, ma tutto ciò che può accreditare il tuo brand come affidabile, consolidandone la reputazione.
  • Misura e analizza tutti i parametri significativi utilizzando gli strumenti a disposizione così da capire quali strategie e canali sono più fruttuosi, e dunque da potenziare, e quali invece sono da migliorare o abbandonare.

E soprattutto, se vuoi fare social Selling in modo professionale, contattami per una consulenza personalizzata.

Lascia un commento