Il controllo di gestione: funzione e potenzialità

Il controllo di gestione: funzione e potenzialità

Il controllo di gestione è uno strumento in grado di fornire alla direzione dell’impresa informazioni utili per comprendere meglio la situazione aziendale. Ciò è di fondamentale importanza al fine di prendere decisioni strategiche e operative più efficaci.

IL CONTROLLO DI GESTIONE PER MONITORARE GLI OBIETTIVI

Il controllo di gestione da un’importante ritorno di informazioni sull’andamento dell’azienda: individua le funzioni e i reparti che hanno contribuito al raggiungimento degli obiettivi, previene situazioni difficili e consente di  intervenire  con correzioni gestionali per migliorare l’utilizzazione delle risorse.

È l’attività di guida e orientamento della gestione, in grado di assicurare che le risorse economiche ed i fattori produttivi a disposizione dell’azienda siano impiegati in modo efficace ed efficiente, coerentemente agli obiettivi prefissati in sede di business plan o di budget.

Il controllo di gestione è, quindi, uno strumento di governo dell’azienda, di monitoraggio e di valutazione. Risponde ad esigenze informative interne e, non essendo obbligatorio per legge, è organizzato e utilizzato da ogni impresa nel modo più appropriato rispetto alla tipologia di attività svolta e allo stile direzionale del management.

LE FASI DEL CONTROLLO DI GESTIONE

Le principali fasi del controllo di gestione sono le seguenti:

  • pianificazione: elaborazione delle strategie aziendali di medio-lungo periodo e dei piani a più breve termine (spesso sotto forma di business plan e budget);
  • attuazione: utilizzo delle risorse aziendali per il raggiungimento degli obiettivi fissati nei piani operativi o pluriennali;
  • controllo: verificare che i piani siano stati realizzati e che gli obiettivi siano stati raggiunti ed eventuale analisi degli scostamenti rilevati rispetto agli obiettivi medesimi;
  • correzione: revisione dei piani per individuare nuove strategie più efficaci e nuovi obiettivi di miglioramento.

CONTROLLO DI GESTIONE: LE 5 CARATTERISTICHE

Circa le potenzialità del controllo di gestione, si possono individuare le seguenti caratteristiche principali:

  1. determinare il costo di produzione dei beni o servizi oltre che il calcolo dei prezzi di vendita e  dei margini;
  2. individuare i settori in perdita nel risultato complessivo aziendale informando la direzione, laddove è necessario, sulle attività su cui intervenire;
  3. motivare i responsabili con poteri decisionali e la conseguente ricerca delle cause degli scostamenti;
  4. evidenziare le responsabilità delle singole funzioni, al fine di fornire una misura della prestazione delle singole aree di responsabilità;
  5. scegliere fra incremento della capacità produttiva interna e il ricorso a risorse esterne.

Per il buon funzionamento di un sistema di controllo di gestione, è fondamentale la fonte dei dati e soprattutto la loro qualità. Tipicamente le principali fonti dei dati possono essere: fogli elettronici, gestionali ERP, rilevatori di produzione e di presenze etc.

Scritto da Alberto Pandolfi.

Leave a comment

Name
E-mail
Website
Comment